Blog & News

Geoinsetticidi: prima forma di assicurazione contro elateridi e diabrotica del mais

Geoinsetticidi: prima forma di assicurazione contro elateridi e diabrotica del mais

29/02/2016 | AgroNotizie
Teflustar e Diastar Maxi di Chimiberg, con teflutrin, hanno una duplice attività: oltre alla sostanza attiva, i due formulati contengono importanti nutrienti indispensabili alla coltura
L’applicazione dei geoinsetticidi permette di proteggere la coltura dagli attacchi di elateridi e Diabrotica fin dalla sua messa a dimora. In meno di vent’anni la Diabrotica è diventata endemica in tutte le aree maidicole padane, mutando di conseguenza i programmi di difesa delle colture al fine di contenerne i danni e le gravi perdite produttive in presenza di forti attacchi. I trattamenti contro gli insetti terricoli, effettuati mediante l’utilizzo di geoinsetticidi granulari opportunamente distribuiti lungo il solco di semina, permettono di creare una barriera protettiva intorno alla semente.

I geoinsetticidi di Chimiberg: Teflustar e Diastar Maxi contengono entrambi la sostanza attiva teflutrin, insetticida piretroide ad ampio spettro, che agisce per contatto ed in fase di vapore esercita un’azione repellente. Teflustar presenta una concentrazione dello 0,2% di sostanza attiva e viene impiegato a dosi di etichetta comprese tra 25 e 40 chilogrammi per ettaro. Diastar Maxi invece mostra una concentrazione più elevata, ovvero lo 0,5%, con dosi di applicazione pari a 12 e 15 chilogrammi per ettaro.

Teflustar e Diastar Maxi hanno una duplice attività: infatti, oltre alla sostanza attiva, i due formulati contengono anche importanti nutrienti indispensabili alla coltura nelle sue prime fasi di sviluppo, come azoto e fosforo, presenti in rapporto 10 a 41 e microelementi come zinco e manganese. Inoltre la particolare tecnica formulativa messa a punto nello stabilimento di Caravaggio consente l’ottenimento di granuli omogenei, compatti e scorrevoli, con buona durata d’azione verso gli insetti terricoli.

Chimiberg - marchio di Diachem Spa

Agrofarmaci autorizzati dal ministero della Salute. Utilizzare i prodotti fitosanitari con precauzione. Prima dell’uso leggere sempre l’etichetta e le informazioni sul prodotto. Si richiama l’attenzione sulle frasi e simboli di pericolo riportati in etichetta.
CONDIVIDI:
BLOG & NEWS RECENTI
Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia
22 gennaio 2021: formulati che arrivano, formulati...
2501/21
Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia
19 dicembre 2020: formulati che arrivano, formulat...
2112/20
Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia
3 dicembre 2020: formulati che arrivano, formulati...
0312/20
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia 2501/21

Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia

22 gennaio 2021: formulati che arrivano, formulati che ci lasciano e modifiche di etichetta significative. Una sintesi periodica di cosa cambia fra gli agrofarmaci. Record di revoche: 139 in un solo giorno (mancozeb) per un totale di 146 nel mese di febbraio
Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia 2112/20

Agrofarmaci In&Out: cosa entra, cosa esce, cosa cambia

19 dicembre 2020: formulati che arrivano, formulati che ci lasciano e modifiche di etichetta significative. Una sintesi periodica di cosa cambia fra gli agrofarmaci
© 2016 copyright by Diachem S.p.A. All rights reserved. - C.F. 03483880161 - P. IVA IT03483880161 - Cap. Soc. € 6.000.000 i.v.
Sede legale: Via Tonale, 15 - 24061 Albano Sant'Alessandro (BG)
concept & design OVISNIGRA