Blog & News

Natura, musa ispiratrice

Natura, musa ispiratrice

03/05/2018 | AgroNotizie
Una molecola alla volta: Mesotrione è un diserbante che si ispira a una molecola naturale, quella delle piante del genere Callystemon
Ha fiori stupendi, colorati e morbidi.
È il Callystemon, una pianta che a dispetto della bellezza delle sue infiorescenze risulta letale per altre competitor botaniche. Nella strenua lotta per la sopravvivenza, queste specie hanno infatti sviluppato una sostanza attiva ad attività erbicida capace di uccidere la maggior parte delle piante che tentano di germinarle intorno.

Dalla scoperta all'idea di ricavarne un erbicida per le colture agrarie il passo è stato breve. E così, modificando opportunamente la struttura della molecola per renderla selettiva nei confronti del mais è nato mesotrione, erbicida capostipite della famiglia chimica battezzata trichetoni.

Classificata dal HRAC in gruppo F2, tale sostanza attiva inibisce la sintesi dei pigmenti tramite l'inibizione dell'enzima 4-HPPD, ovvero la 4-Hydroxyphenylpyruvate dioxygenase.

Dal punto di vista fitofarmaceutico, questo erbicida agisce prevalentemente per via fogliare e presenta elevata efficacia contro numerose dicotiledoni ed è attivo anche contro alcune graminacee.
I sintomi sulle malerbe appaiono dopo 3-4 giorni e si manifestanto come imbiancamenti, seguiti dal completo disseccamento delle infestanti.
 

I formulati in commercio

Mesotrione può essere reperito in commercio da solo oppure come miscele a due o tre vie. Oltre allo storico marchio Callisto, di Syngenta, nel primo caso i formulati commerciali che risultano disponibili sulla banca dati Fitogest.com sono Border (Fmc), Callicore (Ascenza Italia - Sapec Agro), Callisto 480 (Syngenta), Kideka 100 SC (Sumitomo), Maisot (Chimiberg), Simba (Scam), Starship (Adama) e Temsa 100 (Belchim).

Miscele a due vie prevedono la presenza di terbutilazina in Calaris, sempre di Syngenta, e Click Pro, di Sipcam.

Con dicamba è invece miscelato in Callisto Plus (Syngenta), sostanza attiva sostituita da S-metolachlor in Camix e da nicosulfuron in Elumis, entrambi di Syngenta. La miscela prevede invece la presenza di bromoxinil in Nagano 200 OD di Sumitomo.

Salendo di un ulteriore livello, si trovano in commercio anche miscele a tre vie.
Arigo, di DuPont, presenta mesotrione in miscela con nicosulfuron e rimsulfuron. Completamente differente Lumax, di Syngenta, il quale prevede oltre a mesotrione anche terbutilazina e S-metolachlor.
CONDIVIDI:
BLOG & NEWS RECENTI
Il melo, visto da vicino: 5 video, 21 innovazioni
Tanti i protagonisti della recente Interpoma. Nei ...
1001/19
Chimiberg presenta il nuovo catalogo agrofarmaci
Fungicidi, controllo delle infestanti e anticritto...
0701/19
Combi Grano, da Chimiberg la novità per il diserbo dei cereali
L'azienda propone una nuova soluzione erbicida, co...
1912/18
POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:
Il melo, visto da vicino: 5 video, 21 innovazioni 1001/19

Il melo, visto da vicino: 5 video, 21 innovazioni

Tanti i protagonisti della recente Interpoma. Nei filmati curati dallo staff di Plantgest e dalla redazione di AgroNotizie, i trend della ricerca e le nuove soluzioni per il melicoltore
Chimiberg presenta il nuovo catalogo agrofarmaci 0701/19

Chimiberg presenta il nuovo catalogo agrofarmaci

Fungicidi, controllo delle infestanti e anticrittogamici. L'azienda per il 2019 presenta tante novità
© 2016 copyright by Diachem S.p.A. All rights reserved. - C.F. 03483880161 - P. IVA IT03483880161 - Cap. Soc. € 6.000.000 i.v.
Sede legale: Via Tonale, 15 - 24061 Albano Sant'Alessandro (BG)
concept & design OVISNIGRA