RIFLE 3-18 R

Fungicida ad azione citotropica translaminare e di contatto. Rame (MoA: M, FRAC code: M1); Cymoxanil (MoA: U, FRAC code: 27).

Caratteristiche

Formulazione: polvere bagnabile

Classificazione CLP:

  • ATTENZIONE
  • GHS07-A
  • GHS09-A

Numero di registrazione: 11872 del 02/09/2005

Composizione

  • cimoxanil 2,90%
  • rame - solfato tribasico di rame 18,00%

Colture

in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria dell'Aglio
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'attività collaterale.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 3 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in serra - produzione
Parassiti
  • Alternaria delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Antracnosi della Cipolla
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura batterica della Cipolla
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'attività collaterale.
  • Marciume batterico
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'attività collaterale.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora schleideni)
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume batterico della Dolcetta
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Solanacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternariosi delle Solanacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Cancro batterico del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Maculatura batterica
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Midollo nero
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Picchiettatura batterica
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Septoria del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in serra - produzione
Parassiti
  • Alternaria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternariosi delle Solanacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Cancro batterico del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Maculatura batterica
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Midollo nero
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Picchiettatura batterica
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Septoria del Pomodoro
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Vaiolatura dei frutti della Melanzana
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 3 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in serra - produzione
Parassiti
  • Peronospora della Rosa
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: non necessario
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 3 trattamenti ogni 7 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria del Cavolo
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora del Cavolo
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternariosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Insalate
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Marciume batterico della Cicoria
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Azione collaterale.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 10 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Antracnosi della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in serra - produzione
Parassiti
  • Antracnosi della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Antracnosi della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Peronospora della Vite
    Dose su ettaro: 3,45-4,1 kg/ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 28 gg
    Note: Trattare alla dose indicata e al volume normale indicato, in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Effettuare al massimo 4 trattamenti con intervallo minimo di 7 giorni, intervenendo alla prima pioggia infettante. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in pieno campo - produzione
Parassiti
  • Alternaria delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
in serra - produzione
Parassiti
  • Alternaria delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Antracnosi delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
  • Maculatura angolare
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Attività collaterale.
  • Peronospora delle Cucurbitacee
    Dose su ettaro: 2-3,1 kg/Ha
    Dose su ettolitro: 345-410 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg
    Note: Il prodotto si impiega in trattamenti preventivi al verificarsi di condizioni favorevoli allo sviluppo della malattia. Effettuare al massimo 4 trattamenti ogni 8 giorni. Trattare alla dose indicata e ai volumi normali indicati; in caso di adozioni di volumi di trattamento più alti o più bassi, rispettare le dosi per ettaro indicate. Per evitare la selezione di ceppi resistenti, attenersi alle istruzioni d’uso e non superare, con prodotti aventi la stessa modalità di azione il numero massimo e l’intervallo tra i trattamenti indicato. Il prodotto presenta inoltre attività curativa ed eradicante entro 2 giorni dalla avvenuta infezione peronosporica. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’anno.
© 2016 copyright by Diachem S.p.A. All rights reserved. - C.F. 03483880161 - P. IVA IT03483880161 - Cap. Soc. € 6.000.000 i.v.
Sede legale: Via Tonale, 15 - 24061 Albano Sant'Alessandro (BG)
concept & design OVISNIGRA